Primo Premio sezione modern

Il 18 febbraio 2017, Beatrice ed Amar hanno concorso per la nostra scuola alle finali del Gran Fiume Dance Contest, ricevendo il primo premio nella categoria modern.
La coreografia Worry è un pezzo di contaminazioni, costruita per la maggior parte dell’insegnante Ilenia Gaetani, con degli interventi dell’insegnante Valentina Julie Orlandi e delle idee degli stessi ragazzi.
Potrete vederla sul nostro canale youtube, su Facebook e dal vivo il prossimo 12 marzo presso il Carnevale di Cordenons, in piazza della Vittoria.

Aiutarli, tutti

Ci sono allievi che non hanno avuto la fortuna, se cosí vogliamo definirla, di essere esposti alla musica fin da piccoli e quindi spesso hanno un senso ritmico e melodico che è leggermente carente rispetto a quelli che nella musica sono sempre stati immersi, che hanno avuto passioni chiare fin da piccoli. Questi allievi sono le nostre sfide, sono quelli che ci guardano con gli occhi pieni di fiducia e di attesa, attesa d’imparare, voglia di fare. Con dignità si approcciano agli esercizi che diamo loro e ascoltano con attenzione tutti i nostri consigli, impegnandosi e facendoci domande. Loro ci fanno sentire molto responsabili, ci mettono la loro speranza in mano, come un pulcino da accudire e far crescere e noi dobbiamo mettercela tutta, premiare la loro dignità e voglia di fare, non dandoli per scontati, ingegnandoci per aiutarli a raggiungere sempre, ad ogni lezione, un piccolo obiettivo, una nuova competenza.
Questo è uno dei sensi profondi del mio lavoro. Anche se parliamo di danza e di canto e non di grammatica, inglese o matematica, perché l’educazione e la percezione di sé passa anche attraverso le discipline motorio-artistiche ed anzi, proprio attraverso queste spesso si consolida, o purtroppo, può venir messa in crisi. Io sono qui per aiutarli a consolidarla.

Commento al libro Una Sirena con la felpa

Vi abbiamo già parlato di questo libro, Una sirena con la felpa, in cui si narra anche della nascita di Urban Arts.

Una nostra giovanissima allieva, Anita, 13 anni, ha scritto questo post sulla pagina facebook di Una sirena con la felpa :

“Come alcuni di voi avranno già letto, il libro parla di una storia travagliata, drammatica la potremmo definire, ma con un bel finale, un finale che l’autrice sta ancora vivendo. Immagino che per scriverlo abbia dovuto tirar fuori le palle (scusate il termine); a mio parere, ripercorrere passo dopo passo, punti così cruciali della sua vita dev’essere stato uno strazio, ma penso che la scrittura l’abbia aiutata.
Personalmente ho potuto constatare, osservando l’autrice prevalentemente durante lezioni di danza, che è una persona che affronta tutto con il sorriso e assolutamente disponibile con tutti, senza tralasciare il fatto che ha anche carattere e proprio per questo sembra quasi impossibile che alle sue spalle abbia lasciato una vita del genere… Inoltre ammiro molto il fatto che abbia descritto la sua realtà com’era, nuda e cruda (forse con qualche censura, per rendere il libro fruibile anche ai giovani, come lei stessa ha ammesso più volte), non come altri scrittori che necessitano di ‘mascherarla’ per il semplice motivo di farla apparire più ‘invitante’. Detto ciò, c’è da aggiungere che è un libro abbastanza strong, ma è anche per questo che lo amo.”

Se volete visitare la pagina facebook di Una sirena con la felpa

https://www.facebook.com/Unasirenaconlafelpa/?ref=ts&fref=ts

Una Sirena con la Felpa: in un libro come é nata Urban Arts

Il 23 ottobre 2015, presso il Centro Culturale A. Moro di Cordenons, é stato presentato il libro Una Sirena con la felpa, racconto-veritá basato sulla vita della direttrice di Asd Urban Arts Academy, Valentina Julie Orlandi. Nel libro, un ruolo centrale hanno i personaggi che con lei fonderanno quest’associazione e gli allievi che ne faranno parte, o vi entreranno in contatto (come gli studenti di canto).

Un testamento è la rete che imbriglierá la sirena Julie, nel momento in cui starà conquistando le sue gambe, dopo aver cantato tutta la sua disperazione.

Un libro denso di ricordi, tristi, ma anche comici, ambientati grazie ai richiami musicali dei vari periodi. Un libro sulla vita di chi, malgrado tutto le stesse crollando sotto alla… “coda”, grazie a dei personaggi quasi mitologici, per originalitá e “magia”, é riuscita a dare un senso a questa vita “che senso non ne ha” come cantava Vasco.

Musica, hip hop, sia cantato, che ballato, vissuto con la crew D4 e non solo, amici, amore, sogni e dolori, in quel del nord-est, conformista e bigotto, che i nostri protagonisti dimostreranno di poter cambiare, piano piano, con la cultura, l’apertura, la forza dei sentimenti, la tenacia e il rispetto per gli altri.

Disponibile presso le librerie Il Segno, i negozi Charme, La Coccinella, Piccolo Mondo e acquistabile online.

Per info:

tweetter @unasirenaconlaf

youtube: Una sirena con la felpa

https://www.youtube.com/channel/UC-17GUwYNBT4i8ZBbJUHTyA